interviste ros

Published on luglio 15th, 2020 | by Antonio Tortolano

0

“Ho tutto tranne te”: la nostra intervista a Rosmy

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Oggi mi proponiamo su Megamusic l’intervista a Rosmy, cantautrice lucana, che di recente ha pubblicato “Ho tutto tranne te”, il suo nuovo singolo. Scritto da Rosmy e prodotto da Cristian Milani e Michele Clivati, è un brano dalle sonorità pop-rock con un arrangiamento a tratti elettronico. Quello che caratterizza il brano però  è il forte valore sociale che vuole trasmettere:  in un periodo di distanziamento fisico, come quello che stiamo vivendo, Rosmy invita a non perdere mai di vista “l’altro”, mostrando supporto e vicinanza nei confronti di tutti, soprattutto dei più deboli.

Per questo nel videoclip  la vera protagonista non è la Milano vuota e desolata ma l’associazione di volontariato City Angels, che nel video si prende cura di un senzatetto. Girato da Beppe Gallo il video è stato realizzato grazie alla Regione Lombardia, per le riprese sul Belvedere del Palazzo Lombardia di Milano, di U.I.L. Milano e Lombardia e a Robert Bosch S.p.A e Don’t Movie Srl.

Rosmy, nome d’arte di Rosamaria Tempone, è una cantautrice italiana, attrice e interprete che si è distinta per il suo impegno nell’affrontare con la sua musica tematiche sociali importanti come il bullismo, il “ghosting”, l’eutanasia. È erede della famiglia Trichitella, musici e girovaghi di arpa e violino, che hanno portato a New York e Parigi la tradizione “dell’arpa Viggianese”.

 Rosmy, sei soddisfatta del riscontro che sta avendo “Ho tutto tranne te”?

Molto sta andando molto bene. Una cosa inaspettata e sono felice che il messaggio sia arrivato.

Come e quando è nata l’idea di questo brano?

Ho tutto tranne te” è nata di getto, durante il lockdown, quello stano tempo sospeso, che ormai ci fa riflettere alla luce di una serie di notizie e immagini impresse nella memoria di tutti. Non ero certa di uscire, perchè ho avuto paura di apparire come la solita che vuole cavalcare facili e scontati slogan, ma poi ho pensato che tutto si può fare, con la giusta discrezione, e ho preferito non parlare nel brano di questo periodo, ma ho sentito l’esigenza di soffermarmi su aspetti e valori a me più cari, quali la solidarietà, l’amore il rispetto per gli altri, in un periodo dove il distaccamento non aiuta.

Mi racconti com’è andato l’evento del 5 luglio al Castello Sforzesco dove hai presentato il tuo nuovo progetto?

Mi sono sentita un’artista fortunata a salire su quel palco il 5 luglio, poi in un luogo speciale che è la fortezza storica di una città meravigliosa che ha bisogno di tornare alla normalità.

 Nel videoclip sono coinvolti i City Angels, puoi dirci qualcosa di questa iniziativa legata al sociale.

Ho voluto valorizzare nel video di “ho tutto tranne te” l’importanza della solidarietà e del volontariato attraverso lo straordinario impegno dei City Angels di cui sono testimonial da anni e poi credo che abbiano fatto un lavoro bellissimo in questo periodo particolare, per aiutare chi aveva bisogno, mettendo a disposizione anche la loro sede durante il lockdown.

rosm

Come hai vissuto il periodo del lockdown. Dal punto di vista creativo sei riuscita a produrre o la paura ha preso il sopravvento?

All’inizio non capivo cosa stesse accadendo visto che era qualcosa di tremendamente surreale. Poi ho cominciato a razionalizzare e a riflettere. Una quarantena vissuta a Firenze (mi trovavo lì perché stavo lavorando sul mio nuovo progetto) dove sono rimasta bloccata, come molti. Per fortuna ero in compagnia dei miei due zii, che mi hanno fatto stare bene.

 Non è la prima volta che un tuo brano è legato a un tema importante. Sei soddisfatta del percorso che hai fatto finora?

Io faccio ciò che sento e che mi fa stare bene quindi sono più che soddisfatta. Non rincorro i temi importanti ma sento, a volte, di doverne parlare un po’ per sensibilizzare e chissà magari dare una risposta alle mille domande che la vita ci fa fare ogni giorno.

Quale pensi sia il futuro della musica, in particolare dei live, nell’era post covid?

La musica non può e non deve finire. Dopo il messaggio forte fatto da tutti gli artisti e dagli addetti ai lavori sul silenzio della musica, io credo che ora sia arrivato il momento di reagire, per quel che si può, senza abbattersi per ricominciare da qui.

Quando è prevista l’uscita del tuo nuovo album e quali novità, a livello di contaminazione musicale, presenterà rispetto al primo?

Ci saranno belle novità che non voglio svelare ma se mi seguite sui vari social vi aggiorno di volta in volta su tutto.

 Ci sono progetti futuri che stai valutando?

Certo. Ci saranno novità e sicuramente la voglia di esserci ancora.

Antonio Tortolano

foto Tiziana Orru

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Tags: ,


About the Author

Nato a Cassino, ai piedi della celebre abbazia, sono cresciuto con la passione per lo sport e per il giornalismo. Roma prima e Milano poi mi hanno accolto per farmi compiere il salto di qualità. Lavorare in tv e per la carta stampata non mi bastava più e allora dal pallino per la rete ecco nascere lospaccatv, megamusic e lamiaradio, tre magazine online di cui vado fiero...



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑