News modà

Published on gennaio 15th, 2014 | by Il Graffio

0

Modà: “Confidiamo nella magistratura, siamo agghiacciati”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Siamo agghiacciati alla sola idea che sia potuto succedere quello di cui non abbiamo mai avuto alcun sentore. Speriamo che la magistratura concluda presto le indagini e che il loro esito non sia terrificante come lo è il loro avvio“. Lo affermano i Modà in una nota, riferendosi alla vicenda di Paolo Bovi, ex tastierista del gruppo di cui era stato cofondatore, e poi fonico della band, per il quale sono stati disposti i domiciliari con l’accusa di aver abusato di quattro minorenni che frequentavano la parrocchia dell’hinterland milanese dove l’uomo aveva il ruolo di educatore. I fatti sarebbero accaduti nel 2011, ma le indagini sono partite nel 2013, in seguito alla denuncia di uno dei genitori dei ragazzi che frequentavano l’oratorio, al quale il figlio avrebbe raccontato l’accaduto.
L’uomo, incensurato, avrebbe approfittato del suo ruolo per commettere gli abusi sui quattro ragazzi, proposti come ‘penitenze’ quando perdevano ai giochi che facevano assieme.
Al momento l’uomo si trova agli arresti domiciliari. Per lui il gip di Milano Luigi Gargiulo ha disposto anche l’applicazione del braccialetto elettronico.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Tags:


About the Author

Sono nato a Genova. Chi legge lospaccatv.it mi conosce bene, ma analizzare il mondo della televisione è solo una delle mie passioni. La musica scorre nelle mie vene già da quando band come Dire Straits e Cure dominavano le scene. Cinema e teatro sono gli altri miei vecchi amori. Chi non segue megamusic non ama la musica…



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑