interviste Ruggeri 6 b

Published on maggio 3rd, 2013 | by Antonio Tortolano

0

Enrico Ruggeri presenta Frankenstein: “Il progetto più ambizioso della mia vita”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Il 7 maggio uscirà Frankesnstein, il nuovo lavoro di Enrico Ruggeri, un album concept sul grande romanzo di Mary Shelley. “Il progetto più complesso e ambizioso della mia vita“. Così ha esordito il cantautore milanese, nella conferenza stampa alla quale eravamo presenti e che si è svolta nell’insolita e suggestiva location del  Beda House di via Murat a Milano. In tredici canzoni inedite, Ruggeri racconta la storia del romanzo della Shelley, mostrandone l’attualità.Vengono trattati temi come l’ambizione sfrenata, la bioetica, la voglia di restare giovani sfidando le leggi del tempo, la paura della diversità, la necessità di amare, l’odio e l’incontro con la trascendenza. E molto altro ancora. E Ruggeri integra il tutto con il suo nuovo romanzo, un’avventura surreale nella quale uno strano personaggio affronta gli stessi temi duecento anni dopo. L’opera diventa così un LIBRO + CD. Ogni canzone  può essere letta come opera a sé stante, come integrazione alla storia di Frankenstein e come commento a L’uomo al centro del cerchio, il nuovo romanzo di Ruggeri, allegato appunto al CD. Dice il cantautore. “La sfida è molto impegnativa, soprattutto in un periodo in cui la musica è tutta incentrata sul concetto del “singolo”, rendendo spesso la canzone un leggero intermezzo usa e getta. Potrebbe essere il mio ultimo album, nel senso che dò io a questa parola”.

Anticipato dal singolo che più di ogni altro, già dal titolo “Diverso dagli altri” e dalle atmosfere surreali del videoclip interpretato dallo stesso Ruggeri insieme con Ale e Franz  era adatto a preannunciare il concept, Frankenstein arriva a tre anni dall’ultimo album di inediti dell’autore: “tutti i tasselli si dovevano inserire al posto giusto: l’equilibrio tra di loro, la loro relazione e il rimando l’un l’altro erano fondamentali ed ecco perché ho lavorato così tanto tempo”.

 Frankenstein si caratterizza come un’opera rock nella quale Enrico Ruggeri, propone una musica che non rinuncia neanche stavolta al fascino della parola, della poesia, dell’emozione ma anzi ne esplora tutti le possibilità di confronto. Rendendo un tributo, in parte, anche alle suggestioni ricevute da altri grandi scrittori “di uomini” da Tsunetomo a Boll, da Nietzche a Orwell, Pascal, Dickinson da Fromm a Svevo. Suggerendo ancora una citazione/riflessione letteraria: “La nostra vita vale quello che ci è costata di sforzi” Francois Mauriac.

Sui talent show Ruggeri dice: “Ho fatto un anno il giudice a X Factor, esperienza molto faticosa. Quando sei in quel ruolo sei allo stesso tempo vittima e carnefice. Oggi nei talent si trovano dei ragazzi che hanno davvero una bella voce e una buona personalità, ma spesso poi queste persone rischiano di perdersi perchè non hanno un gruppo di lavoro alle spalle. E poi si esige il miglior risultato subito. Ai tempi nostri, nessuno o quasi sbancava al primo album, non c’era quello stress da risultato che c’è invece oggi“. E sui programmi da lui condotti. “Non so se li rifarei, la gente ti ferma per strada e inizia a chiederti di Mistero e del Bivio e magari dimentica quello che tu veramente fai nella vita. In tv conta l’ultima cosa che fai a livello cronologico“. E sul futuro. “Continuerò ad alternare i club ai teatri e poi vedremo“.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone


About the Author

Nato a Cassino, ai piedi della celebre abbazia, sono cresciuto con la passione per lo sport e per il giornalismo. Roma prima e Milano poi mi hanno accolto per farmi compiere il salto di qualità. Lavorare in tv e per la carta stampata non mi bastava più e allora dal pallino per la rete ecco nascere lospaccatv, megamusic e lamiaradio, tre magazine online di cui vado fiero...



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑