interviste IMG_3688

Published on ottobre 6th, 2021 | by Antonio Tortolano

0

Suicidio in diretta: parola a Giovanna Turi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Dallo scorso 17 settembre è disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “Cosa non si fa”, nuovo brano di Giovanna Turi.

Cosa non si fa per piacere o piacersi? Come possiamo star bene con noi stessi senza inseguire inutili ideali di perfezione? Questi gli interrogativi che Giovanna Turi pone all’ascoltatore nel suo nuovo brano, “Cosa non si fa”, un pezzo in cui l’autrice vuole sottolineare l’importanza della sostanza, dell’autentico benessere personale a discapito della mera apparenza e dell’estetica da cui siamo tanto ossessionati pur di piacere agli altri.

«“Cosa non si fa” è per tutte le donne che si amano – spiega l’artista a proposito del nuovo singolo – È una forma di amore verso se stessi e verso gli altri. Il piacere fa parte della vita anche se effimero. Non è solo vanità, come molti pensano, ma è una forma d’arte e d’amore. Vale sempre la pena volersi bene, amarsi per farsi amare e per amare a nostra volta».

 È appena uscito il tuo nuovo album “Suicidio In Diretta”, presentalo ad una persona che deve ascoltarlo per la prima volta. Cosa ci si deve aspettare?

Ci si deve aspettare 10 tracce di verità, da canzoni forti di denunce a canzoni più ironiche.Io sono le mie canzoni, le mie canzoni rappresentano me.

Secondo te quanto è importante per un artista raggiungere un proprio stile, una propria identità?
È fondamentale ricercare il proprio stile, capire davvero chi sei o cosa vuoi , io infatti ne ho sperimentati molti dal blues, jazz al soul.

C’è un periodo dell’anno in cui ti senti più propensa a scrivere canzoni?
No, non ho periodi però è anche vero che le riflessioni più belle le faccio la sera prima di andare a dormire e a volte le annoto a volte no, purtroppo…

Cosa ne pensi dei Talent Show? Hai mai pensato di partecipare?
Ti rispondo con una mia canzone SUICIDIO IN DIRETTA.

Cosa consiglieresti ad una persona che si affaccia per la prima volta nel mondo della musica?
Non ho niente da insegnare, il consiglio che posso dare è quello di essere irrazionali ma allo stesso tempo razionali; di sognare ma di rimanere con i piedi per terra.

Giovanna Turi è una cantautrice bolognese. Riconosciuta come la cantante dalle sue mani inconfondibili e dalla sua voce calda e graffiante. Con le sue canzoni fortemente dedicate alle donne, è diventata nel 2019 il simbolo dell’emancipazione femminile denunciando la violenza contro le donne e contro l’omofobia con i brani “Solo una donna” e “Un amore non è mai uguale”. Pubblica il suo primo singolo nel 2015 Adesso No autrice e compositrice. Nel 2016 partecipa alle selezioni di Area Sanremo 2017. Nel 2017 pubblica Io non ti perdono e nello stesso anno si esibisce al Memo Club di Milano fortemente voluta dal direttore artistico di Radio Italia e Radio Italia Tv ed è finalista della prima edizione del festival “Bologna Musica d’autore” ideato e prodotto da Fonoprint. Nel 2018 esce in tutti i digital stores il suo primo l’EP autoprodotto “Viaggio Splendido”.

Dopo alcune settimane dalla pubblicazione dell’Ep annuncia di aver cominciato le fasi di scrittura del suo primo disco lavorando con un ampio gruppo di produttori e musicisti. Nel novembre 2019 pubblica “Solo una donna”, un singolo in occasione della giornata contro la violenza sulle donne e partecipa alle selezioni di Sanremo Giovani 2020 con l’etichetta Red Fish di Elio Cipri. Con lo scoppio della pandemia di COVID-19 a inizio 2020 la cantante è stata costretta a ritardare le tempistiche di pubblicazione dell’album. Intanto vengono pubblicati altri due estratti, quali “Cosa provi per me” e “Un amore non è mai uguale”. Durante l’intervista su TuttoRock Magazine annuncia che il suo album in studio si sarebbe intitolato “SUICIDIO IN DIRETTA” costituito da 10 tracce in uscita a fine settembre 2021.
Il nuovo brano di Giovanna Turi, dal titolo “Cosa non si fa”, è disponibile in radio e in digitale dal 17 settembre 2021.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Tags:


About the Author

Nato a Cassino, ai piedi della celebre abbazia, sono cresciuto con la passione per lo sport e per il giornalismo. Roma prima e Milano poi mi hanno accolto per farmi compiere il salto di qualità. Lavorare in tv e per la carta stampata non mi bastava più e allora dal pallino per la rete ecco nascere lospaccatv, megamusic e lamiaradio, tre magazine online di cui vado fiero...



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑