News prodigy

Published on marzo 12th, 2014 | by Il Graffio

0

Rock in Roma: il 6 luglio Prodigy e Die Anterwoord

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Al Postepay Rock in Roma si aggiungono le presenze di altre due band di rilievo. Parliamo dei Prodigy, un gruppo che ha fatto la storia della musica elettronica e i Die Antewoord, uno dei progetti più originali degli ultimi anni, arrivano il 21 giugno a Roma dove si divideranno il palco per un esclusivo double bill.

 Sono passati due anni dall’ultima esibizione italiana dei Prodigy, e quattro dal loro tour completamente sold out del 2010, in occasione del quale fecero letteralmente esplodere l’Alcatraz di Milano. La formazione inglese ha compilato, per la prossima bella stagione, un’agenda di impegni estremamente fitta, che la vedrà calcare i palchi di – tra gli altri festival – Sonisphere UK (conMetallica e Iron Maiden), Global Gathering, Gurten (a Berna, in Svizzera), Nova Rock di Nickelsdorf, in Austria, Deichbrand in Germania e Sziget Festival di Budapest, Ungheria.

 I sudafricani Die Antwoord sono uno dei progetti più atipici e perturbanti che abbiano percorso la scena musicale degli ultimi anni: formati dal rapper Ninja, dalla vocalist Yo-Landi Vi$$er e da DJ Hi-Tek, sono davvero un mondo musicale a parte, un’autentica scheggia genialmente impazzita nel pop contemporaneo. Dopo un album autoprodotto uscito nel 2009, “$O$”, accompagnato da una serie di video – primo fra tutti “Enter The Ninja”– assolutamente folgoranti, è “Ten$ion” (2012) l’album della consacrazione. Dopo le trionfali date italiane della scorsa estate, con alle spalle un culto mondiale che non accenna a diminuire, ora i Die Antwoord tornano in Italia ancora più maturi, più forti, più consapevoli, più velenosi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Tags:


About the Author

Sono nato a Genova. Chi legge lospaccatv.it mi conosce bene, ma analizzare il mondo della televisione è solo una delle mie passioni. La musica scorre nelle mie vene già da quando band come Dire Straits e Cure dominavano le scene. Cinema e teatro sono gli altri miei vecchi amori. Chi non segue megamusic non ama la musica…



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑