News Rafel

Published on gennaio 25th, 2021 | by Margy Vanoni

0

Rafel prod. Xanthic: “Lo stesso”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

“Lo stesso” è il nuovo singolo di Rafel prod. Xanthic, in rotazione radiofonica dallo scorso mese di dicembre.

“Lo stesso” è il racconto della vita amorosa di Rafel. L’eterna sfiga o estrema fortuna, dipende dai punti di vista, che lo ha perseguitato negli anni. All’apparenza può sembrare un brano che parla di frivolezze ma in realtà vuole evidenziare come l’amore sia uguale per tutti, per ogni colore, per ogni età, per ogni sesso e nel 2020 serve ancora sottolinearlo a causa dell’ignoranza delle persone.

Rafel scrive dell’amore verso una persona, in toni sarcastici e non offensivi ma, nascondendo nelle parole e nei riferimenti, qualcosa che annuncia il tema del prossimo singolo in uscita. Il progetto continua ad avere un collegamento logico e temporale che vuole dare agli ascoltatori un filo da seguire per conoscere di più l’artista dal punto di vista personale: “l’eterna sfiga nell’amore è il suo più grande pregio”. In questa occasione, Twenty, ha dato una mano importante per la realizzazione della linea vocale del singolo.

Spiega l’artista a proposito del suo nuovo inedito: «Sono sempre stato un amante sognatore che ha sempre inseguito quei fugaci amori per poi perdersi. Xanthic ha colto questo lato e mi ha permesso, con la sua produzione, di essere frivolo quanto basta per lasciare un significato profondo e che mi rappresenti a pieno».
Il videoclip ufficiale del brano diretto da Ale Maiorano racconta di un ragazzo che si innamora, a prima vista, con un colpo di fulmine, di una bellissima ragazza ma, ogni qualvolta cerchi di avere un qualsivoglia contatto, questo gli viene impedito dal fato.

Rafel, nato a Cagliari il 20 maggio del 1992, vive in un paesino della Sardegna fino all’età di 19 anni.
Dopo inizia a viaggiare per crescere musicalmente ma senza dimenticare mai la sua terra d’origine.
Tornerà poi per qualche anno e suonerà con una band, gli Elysium, con cui farà diversi live. Assieme alla band, scrissero un album che non uscì mai a causa di un pesante litigio fra i membri della band.
Decise di ricominciare da Milano da solista.
Dal 2019 inizia a collaborare con vari produttori e con ambienti importanti della Milano by night.
Collabora con la Zarro night nel remake del famoso pezzo “Non Succederà Più” e nello stesso tempo, porta avanti il suo progetto.
La sua rinascita avviene con il rilascio di “Inesistenti Come Eroi”, che segue la poco fortunata release di “Apatica”.
Nel febbraio del 2020 esce con Notre Dame, pezzo sperimentale nato da una collaborazione con due Dj della Zarro Night, Dave Pagani e Jonny, e Xanthic.
Dopo il periodo del Covid19 ed una collaborazione con Luca Rose e Albert per il singolo “Tango di Strada”, rilascia il suo primo Ep, “Giano” sotto etichetta Solid Music Italy.
Unisce un’importante parte Visual al suo timbro vocale così da risultare originale in ogni aspetto. La sua musica, come definita dallo stesso artista, è l’esponente di un genere che lui chiama “Bipolarismo estetico e musicale”, dove l’artista vive momento per momento e con toni e modi diversi il confronto con le emozioni che la vita gli pone davanti.

Hai ancora qualche residuo del tuo background sardo o ti consideri milanese al 100%?

Io sono SARDO prima di ogni cosa. Amo Milano, la città in cui vivo e sicuramente non ho intenzione di cambiare questo, ma sono Sardo al 100%.

Stai già pensando ad un nuovo Ep per la prima metà del 2021?

Momentaneamente sto pensando a qualcosa di più grande ma, salvo imprevisti, per ora non ci saranno raccolte musicali. Unicamente singoli ma, chi lo sa.  

Cosa bolle in pentola?

Non lo dirò perchè sono molto scaramantico ma comunque ci saranno delle cose esplosive, sia nella musica che nel cinema.

 

Quale sarà la prima cosa che farai al tuo primo concerto post Covid19?

Mi butterò in mezzo alle persone e darò un enorme abbraccio a tutti. Questo gomito a gomito mi ha rotto le palle.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Tags:


About the Author

Palermitana, laureata in Giurisprudenza, fin dai primi anni di vita ho intuito che la musica è nel mio Dna. Che siano internazionali o italiane, le note mi suscitano profonde emozioni. La possibilità di scrivere per una webzine come Megamusic mi suscita grande entusiasmo. Amo seguire i live e i grandi eventi. Per la mia band preferita (che non rivelo) andrei ovunque…



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑