Home jefferson

Published on giugno 25th, 2013 | by Margy Vanoni

0

Jefferson Starship: il 27 giugno a Roma unica data italiana

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Il leggendario gruppo di Woodstock, i Jefferson Starship, ex Jefferson Airplane, saranno ospiti al Crossroads Live Club Roma giovedì 27 giugno insieme a Paul Kantner per i quaranta anni di attività. Nella loro carriera hanno venduto oltre 50 milioni di dischi. Festeggeranno con loro anche David Freiberg, Slick Aguilar, Prairie Prince, Cathy Richardson, e Chris Smith. Durante lo Show riproporranno tutti i grandi Classici degli Airplane White Rabbit, Somebody To Love, Volunteers, ‘Jane, Wooden Ships, Good Morning Vietnam, Comin’Back to me e molti grandi classici ancora.

I Jefferson Airplane nascono nel 1965 dall’incontro tra i due folk-singers Marty Balin e Paul Kantner. Ben presto si unisce a loro il chitarrista blues Jorma Kaukonen e nel corso dell’anno il gruppo si completa con Alexander ‘Skip’ Spence alla batteria, Jack Casady al basso e la cantante Signe Toly Anderson.

La band è subito protagonista della nascente e magmatica scena rock di S.Francisco e nel 1966 pubblica il primo album Takes off. Il lavoro tradisce un’impostazione ancora marcatamente folk ed un organico non perfettamente assortito. Nel giro di qualche mese infatti Skip Spence (futuro Moby Grape) e Signe Toly lasciano e vengono sostituiti da Spencer Dreyden e Grace Slick.

Con il suo arrivo la cantante dei Great Society segna una svolta portando in dote una voce splendida, una vena compositiva notevole ed una bellezza che l’avrebbe resa una delle icone femminili del rock. Diventano così i Jefferson Starship. Questa sarà l’unica data italiana del gruppo. È quindi un appuntamento imperdibile da parte degli amanti del rock e dalla buona musica.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Tags:


About the Author

Palermitana, laureata in Giurisprudenza, fin dai primi anni di vita ho intuito che la musica è nel mio Dna. Che siano internazionali o italiane, le note mi suscitano profonde emozioni. La possibilità di scrivere per una webzine come Megamusic mi suscita grande entusiasmo. Amo seguire i live e i grandi eventi. Per la mia band preferita (che non rivelo) andrei ovunque…



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑